Blog

Uno spazio aperto per condividere competenze, informazioni, opinioni e approfondimenti sulle nuove tendenze del controllo di gestione, della finanza d'impresa, della business intelligence e dello sviluppo web. Tutti gli screenshots utilizzati sono © dei rispettivi proprietari.

Mercoledì, 10 Ottobre 2018 13:56

Query2Report

Query2Report è una soluzione di business intelligence di facile impiego, che permette agli utenti di sviluppare report e dashboards per l'analisi e la visualizzazione dei dati e il corporate reporting. L'applicazone permette di trasformare le query SQL sui database in grafici molto belli con Google Charts. Query2Report offre anche reporting quasi in tempo reale, perchè permette di fare l'aggiornamento (c.d. refresh) automatico dei reports.
Le diverse componenti dei report possono essere alimentate da fonti di dati eterogenee, che vengono integrate dall'applicazione sulla base del modello di reporting definito.

Un sistema di sicurezza basato sui ruoli e i permessi, consente di creare aree pubbliche o private, in cui rendere disponibili i diversi report generati. AngularJS è usato per generare report responsive, che possono essere visualizzati sia da computer, che da smartphone o tablet.

Seguono le funzionalità principali dell'applicazione:
  • generatore di report e dashboard basato sul web
  • auto-aggiornamento dei report quasi in tempo reale
  • aree di lavoro pubbliche o private per diverse tipologie di utenti
  • connessione con ogni base dati che usa lo standard JDBC
  • accesso degli utenti basato sui ruoli

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina Sourceforge dedicata al progetto:
https://sourceforge.net/projects/query2report/
dove è possibile trovare anche il link per scaricare l'applicazione.

L'ultima versione della piattaforma è stata pubblicata il 4 agosto 2018.
Pubbblicato in analytics
Lunedì, 31 Luglio 2017 08:57

Google Data Studio

Google Data Studio Beta è un servizio gratuito di Google, disponibile da parecchi mesi in versione beta, che permette a utenti Google dei paesi supportati di creare e condividere dashboard e report interattivi di aspetto gradevole e basati su fonti di dati diverse.

Per usare Google Data Studio è sufficiente disporre di un account Google e di un browser, ma è consigliata anche una buona competenza nell'uso delle funzionalità di Google Drive. Il servizio offre già un buon numero di connessioni preimpostate alle fonti di dati on-line o caricabili tramite upload manuale: fogli di calcolo Google, statistiche di Google Analytics, YouTube Analytics, mySQL, PostgreSQL, BigQuery, Search Console, ecc.

Nella seguente immagine è presentato l'elenco delle connessioni oggi possibili:



Il servizio offre le sue migliori potenzialità quando i dati sono già stati ottimizzati per essere visualizzati attraverso grafici e tabelle e sfrutta le già mature funzioni di Google Drive per la condivisione dei report e per la gestione degli accessi e dei permessi. Per questo motivo, tra le sue più frequenti applicazioni vi sono le rappresentazioni delle statistiche di accesso ai siti web offerte da Google Analytics.

Nella seguente immagine è presentato un esempio di dashboard creata da dati di Google AdWords:



Per visualizzare i report non è necessario un account Google, perchè è possibile pubblicarli semplicemente condividendo un indirizzo URL con il destinatario.

Per iniziare subito a usare e a testare quello che potrebbe presto diventare un nuovo prodotto maturo e completo (e commerciale) di Google, che potrà forse competere anche con i grandi player in ambito analytics, è possibile seguire questo link.

La guida di Google Data Studio Beta è disponibile al seguente link.
Pubbblicato in analytics
Martedì, 11 Aprile 2017 11:42

Metabase

Metabase è un progetto recente e molto interessante. È uno strumento di analisi e visualizzazione dei dati molto potente, che permette a ognuno nelle imprese di apprendere dai dati e di prendere decisioni più corrette. Non è richiesta alcuna competenza tecnica e informatica, anche se per chi conosce il linguaggio SQL è possibile creare query complesse usilizzando l'editor disponibile.

Metabase è sviluppato e gestito da un gruppo di lavoro dedicato. è open source e in questo modo è diffuso e costantemente migliorato dagli utenti e dagli sviluppatori della comunità. Alcune dashboard di esempio sono disponibili anche nella area demo del nostro sito.

Altre informazioni sono disponibili su GitHub, oppure sulla pagina ufficiale del prodotto.
Pubbblicato in analytics